Georges Simenon, Letteratura francese

Un omicidio nell’incantevole Porquerolles: “Il mio amico Maigret”, di Georges Simenon

Il mio amico Maigret. Così recita il titolo, ovvio richiamo alla trama, che però sembra parlare anche di me. Chiunque sia un affezionato lettore del commissario più amato di sempre può ritrovarsi nella citazione, perchè oramai abbiamo imparato a conoscere Maigret così bene che prendere tra le mani un suo romanzo è come darsi appuntamento… Continua a leggere Un omicidio nell’incantevole Porquerolles: “Il mio amico Maigret”, di Georges Simenon

Letteratura Inglese, Mary Ann Shaffle, storie e racconti

L’occupazione nazista nella Manica: ” Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey”, di Mary Ann Shaffer

“Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey”, a dispetto del titolo curiosamente buffo, è un romanzo profondo e commovente che ho avuto la fortuna di leggere grazie al mio club del libro, con il quale affrontiamo letture mensili scambiandoci impressioni, sorrisi e tazze di tè. Questo è uno di… Continua a leggere L’occupazione nazista nella Manica: ” Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey”, di Mary Ann Shaffer

Fannie Flagg, Letteratura americana, storie e racconti

Chi erano le “W.A.S.P.”? Ce lo insegna Fannie Flagg con il suo “Voli acrobatici e pattini a rotelle”

  Ero stata un po’ titubante riguardo la lettura di questo romanzo di Fannie Flagg, perché per me lei è la scrittrice di POMODORI VERDI FRITTI. Ho adorato quel libro e anche il film che ne è stato tratto, per cui a dirla tutta pensavo che non avrebbe più potuto fare di meglio. In effetti… Continua a leggere Chi erano le “W.A.S.P.”? Ce lo insegna Fannie Flagg con il suo “Voli acrobatici e pattini a rotelle”

Letteratura italiana, Natalia Ginzburg, storie e racconti

Ricordi di famiglia: “Lessico famigliare”, di Natalia Ginzburg

“Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg fu uno dei miei compiti delle vacanze estive, tra la seconda e la terza media. L’unico libro dei tre assegnati che decisi di non leggere, e che mi fece cominciare il nuovo anno scolastico con un “meno” di italiano. All’ epoca non sapevo ancora di amare tanto i libri e la… Continua a leggere Ricordi di famiglia: “Lessico famigliare”, di Natalia Ginzburg

Letteratura australiana, Markus Zusak, storie e racconti

I libri, nemici del nazismo e di ogni dittatura: “La bambina che salvava i libri”, di Markus Zusak.

  Come in tutti i campi anche nell’ universo dei libri esistono vere e proprie mode: vuoi per passaparola, vuoi per logiche del mercato editoriale, alcuni romanzi diventano più che best seller. Tutti ne parlano, tutti lo comprano. Specialmente se in seguito al grande successo diventano pellicole per le masse. “Storia di una ladra di… Continua a leggere I libri, nemici del nazismo e di ogni dittatura: “La bambina che salvava i libri”, di Markus Zusak.

Jamie Ford, Letteratura americana

Storie di guerra : “Il gusto proibito dello zenzero”

  Seattle, anni 40. La seconda guerra mondiale infuria in Europa e il Giappone ha appena attaccato Pearl Harbor. Henry è un ragazzino di origini cinesi che, grazie ad una borsa di studio, frequenta una scuola americana molto rinomata. La sua compagna di classe Keiko invece è una ragazzina giapponese. Entrambi sono nati negli Stati… Continua a leggere Storie di guerra : “Il gusto proibito dello zenzero”

Amy Bloom, Letteratura americana, storie e racconti

Storie di donne che si salvano da sole: “Beate noi”

Questo libro è stato una folgorazione. A cominciare da un incipit straordinario che regala immediatamente al lettore  un’immagine forte,  un sorriso amaro e la curiosità di sapere cosa succederà da lì in avanti alla piccola Eva fino all’explicit, intenso e ricco di pathos, che racchiude in un solo fotogramma l’essenza di tutto il romanzo. Stati… Continua a leggere Storie di donne che si salvano da sole: “Beate noi”

Elsa Morante, Letteratura italiana

Storie italiane: “l’isola di Arturo”

L'anno scorso sono stata a Procida. E, forse, non sono più veramente tornata. Se i libri hanno un potere, è senza dubbio quello di saperci trasportare in pochi minuti in un’altra realtà, compiendo un viaggio sensoriale che nulla ha da invidiare a quello fisico. Il potere evocativo delle parole può essere talmente forte da annientare… Continua a leggere Storie italiane: “l’isola di Arturo”