Un omicidio nell’incantevole Porquerolles: “Il mio amico Maigret”, di Georges Simenon

Il mio amico Maigret. Così recita il titolo, ovvio richiamo alla trama, che però sembra parlare anche di me. Chiunque sia un affezionato lettore del commissario più amato di sempre può ritrovarsi nella citazione, perchè oramai abbiamo imparato a conoscere Maigret così bene che prendere tra le mani un suo romanzo è come darsi appuntamento …

Leggi tutto Un omicidio nell’incantevole Porquerolles: “Il mio amico Maigret”, di Georges Simenon

Le passioni umane secondo Maigret: “il passeggero del Polarlys” di Georges Simenon

“Il passeggero del Polarlys” è uno dei primissimi romanzi di Simenon, pubblicato per la prima volta nel 1932, ovvero la bellezza di 88 anni fa. La datazione di un romanzo è spesso qualcosa di relativo, lo sappiamo bene, ma mai come in questo caso mi è parso evidente. La contemporaneità dello stile narrativo e delle …

Leggi tutto Le passioni umane secondo Maigret: “il passeggero del Polarlys” di Georges Simenon

La solitudine dell’anima: “La finestra dei Rouet”, di Georges Simenon

Sono affascinata dai romanzi di Georges Simenon. Sono come una droga, ne finisco uno e subito mi viene voglia di leggerne un altro, desiderosa di farmi trasportare ancora da quell’onda emotiva che solo la sua penna è in grado di creare. E’ difficile oramai aggiungere aggettivi per descrivere la bravura di Simenon, perché anche la …

Leggi tutto La solitudine dell’anima: “La finestra dei Rouet”, di Georges Simenon

Lupi di mare, assassini e antiche vendette:”Il porto delle nebbie” di George Simenon

Il protagonista di questo romanzo non è Maigret, e nemmeno l’assassino a cui sta dando la caccia. Il vero protagonista di questo giallo è la piccola cittadina portuale di Ouistreham, nella bassa Normandia, imprigionata da una nebbia sottile che non molla mai la presa. Il romanzo è interamente ambientato in un’atmosfera che, riprendendo le parole …

Leggi tutto Lupi di mare, assassini e antiche vendette:”Il porto delle nebbie” di George Simenon

Il lato oscuro dell’apparenza: “La vedova Couderc”, di Georges Simenon

Georges Simenon è stato un autore, oltre che geniale, anche estremamente prolifico, talmente prolifico che prima di arrivare alla conclusione della sua “Opera Omnia” ho davanti a me ancora moltissime letture. Circostanza che considero una fortuna non da poco, perché è tra i miei autori preferiti ed ogni suo romanzo è fonte di puro piacere …

Leggi tutto Il lato oscuro dell’apparenza: “La vedova Couderc”, di Georges Simenon

Una depravazione piccolo borghese: “I complici”, di Georges Simenon

Georges Simenon è uno dei miei autori preferiti. Qualsiasi suo romanzo merita di essere letto, perché quest’uomo ha il dono della scrittura ed è in grado di scandagliare l’animo umano in tutte le sue complesse sfumature, regalandoci trame di grande impatto emotivo e personaggi indimenticabili.  Ogni parola scelta, ogni frase costruita con apparente naturalezza è …

Leggi tutto Una depravazione piccolo borghese: “I complici”, di Georges Simenon

Dietro un apparente perbenismo: “I fantasmi del cappellaio”, di Georges Simenon

Era il 3 dicembre, e continuava a piovere. Il numero 3 spiccava, enorme, nerissimo, panciuto, sul bianco smagliante del calendario appeso, a destra della cassa, al tramezzo di legno scuro che divideva il negozio dalla vetrina. Erano passati esattamente venti giorni, dato che la cosa era accaduta il 13 novembre (un altro 3 ugualmente panciuto …

Leggi tutto Dietro un apparente perbenismo: “I fantasmi del cappellaio”, di Georges Simenon