Lungo le backstreets della provincia americana: “Strade blu”, di William Least Heat-Moon

  Esiste un momento particolare nella vita di ognuno noi, un momento in cui tutte le nostre certezze vengono meno, lasciandoci feriti e disorientati. Inutile pensare di essere dei privilegiati immuni a questi stravolgimenti: prima o poi arriva, stiamone certi. Quando attraversiamo certe tempeste ne usciamo sempre un po’ ammaccati, chi più chi meno. Nel …

Leggi tutto Lungo le backstreets della provincia americana: “Strade blu”, di William Least Heat-Moon

Bellezza è terrore: “Dio di illusioni”, di DonnaTartt

  Sono trascorsi ventiquattro anni da quando "Dio di Illusioni" è stato pubblicato per la prima volta, diventando un grande caso editoriale che ha acceso animi e dibattiti  fiume. All’epoca Donna Tartt era una scrittrice al suo primo romanzo, ed è molto raro  che un esoridio sia così folgorante: 5 milioni di copie è una …

Leggi tutto Bellezza è terrore: “Dio di illusioni”, di DonnaTartt

Che cos’è la resilienza: “Eleonor Oliphant sta benissimo”, di Gail Honeyman

L'arrivo dell'autunno porta sempre con sè nuovi inizi. L'aria frizzantina stimola le idee e la voglia di sperimentare qualcosa di diverso, l'ozio estivo è un ricordo che sbiadisce piano piano e per la prima volta in vita mia non mi dispiaccio della cosa. Avevo voglia di profumi ottobrini, di sentire lo scalpiccio delle mie scarpe …

Leggi tutto Che cos’è la resilienza: “Eleonor Oliphant sta benissimo”, di Gail Honeyman

Una storia di degrado: “Le quattro casalinghe di Tokyo” (Out), di Nastuo Kirino

Nonostante la sua voce rabbiosa e di denuncia, Natsuo Kirino è una delle autrici nipponiche più lette ed amate. In Italia l'abbiamo conosciuta con il celeberrimo "Out", un titolo secco e conciso che però contiene tutto il significato della storia che andremo a leggere. Purtroppo Neri Pozza, che ha curato l'edizione italiana, ha avuto l'infelice …

Leggi tutto Una storia di degrado: “Le quattro casalinghe di Tokyo” (Out), di Nastuo Kirino

Una condanna senza appello della società Giapponese: “Grotesque”, di Nastuo Kirino

   Tokyo, anni 2000. Natsuo Kirino ci conduce  negli abissi della società giapponese. Rigida, classista, maschilista, abietta e priva di valori: l'analisi che la scrittrice compie sul Giappone contemporaneo è lucida e spietata, affilata come la lama di un  rasoio che scarnifica le superfici per arrivare a mostrarci il lato più sordido di una società …

Leggi tutto Una condanna senza appello della società Giapponese: “Grotesque”, di Nastuo Kirino